Vai alla barra degli strumenti

Esami di Stato: qualità e sicurezza al Liceo musicale Margherita di Savoia di Napoli

Liceo Musicale Margherita di Savoia di Napoli

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO

Nel segno dell’efficienza riapre per gli Esami di Stato il Liceo musicale “Margherita di Savoia” di Napoli. Le norme sono particolarmente stringenti, al fine di garantire il massimo di sicurezza a candidati, commissari e personale della scuola.

Le sedie, i banchi, il materiale usato dalla Commissione e dal candidato ed il pavimento saranno igienizzati alla fine di ogni sessione di esame. I collaboratori scolastici lasceranno accedere alle zone assegnate solo i membri della commissione, gli studenti delle classi assegnate a quella commissione e gli eventuali accompagnatori degli studenti (uno per studente).
Non verrà consentito l’accesso a chi non indossi mascherina. Nel caso in cui il candidato o l’accompagnatore non siano muniti di mascherina, questa sarà fornita dal collaboratore al checkpoint. Se il candidato o l’accompagnatore giungeranno muniti di guanti, all’ingresso in Istituto dovranno conferirli nell’apposito cestino e dovranno igienizzare le mani facendo uso di appositi dispenser. Solo nel corso del colloquio il candidato potrà abbassare la mascherina. Si controllerà che non si verifichino assembramenti.

La struttura di protezione del magnifico pianoforte a coda del Liceo M. di Savoia di Napoli

L’aula d’esame predisposta per il Liceo musicale, si avvarrà poi di ulteriori misure, rese necessarie perché i candidati, alla fine del ciclo quinquennale, effettuano anche una prova di esecuzione, che quest’anno è stata ridotta da venti a dieci minuti. Gli studenti presentano poi un elaborato che parte dalle materie d’indirizzo, le quali nello specifico riguardano teoria, analisi e composizione, con la possibilità d’effettuare analisi di un testo/spartito, anche con esempi. Per questa ragione, l’aula prescelta prevede l’istallazione di strumenti musicali ‘protetti’ da barriere di plexiglas, come si vede in foto, e sanificati ad ogni uso, anche attraverso soluzioni alcoliche (si pensi alla tastiera di un pianoforte). Ogni aula d’esame, poi, prevederà percorsi di entrata e di uscita individuati per ciascuna commissione, in modo da prevenire il rischio di interferenza tra flussi in ingresso e in uscita, e mantenere ingressi e uscite aperti. I locali verranno arieggiati anche aprendo le numerose finestre presenti (vedi foto).

Infine, banchi/tavoli e posti a sedere destinati alla commissione saranno distanziati in misura non inferiore ai due metri, e la medesima distanza dalla commissione verrà assegnata a ciascun candidato. La tecnologia sarà d’ausilio in tutti i casi necessari, e misure rigorose di distanziamento verranno assicurate anche per l’eventuale (unico) accompagnatore presente.

Il “Margherita di Savoia” di Napoli, presieduto dalla D.S. Giuseppina Maria Wally Crocenti, grazie anche al lavoro congiunto di docenti e personale tutto, al coordinamento attento del M° Angelo Greco, e alla scrupolosità del Presidente di Commissione prof.ssa Arch. Fulvia Angrisano, conferma notevole efficienza organizzativa anche in questa occasione, adottando tutte le misure previste per il contenimento del contagio da SARS-CoV-2. Sicurezza, ma anche serenità e qualità musicale per gli studenti che dovranno esibirsi.

Alcuni dei numerosi strumenti a percussione, posti a distanza e al riparo con strutture di protezione

One thought on “Esami di Stato: qualità e sicurezza al Liceo musicale Margherita di Savoia di Napoli

  1. Straordinario .Se questo istituto fosse stato aperto ai miei tempi, certamente sarei stata una allieva felice di appartenenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *