L’attività concertistica 2019 dell’associazione Rachmaninov diretta artisticamente da Tiziano Citro, iniziata l’ 8 maggio 2019 con il concerto nella Chiesa della Pietà dei Turchini a Napoli con la grande orchestra sinfonica “Mihail Jora” di Bacau diretta da Ovidiu Balan, prosegue con la XXI edizione dell’Irnofestival che si svolgerà, anche quest’anno, nell’Atrio del Duomo di Salerno, considerato da tutti quale luogo-simbolo della cultura e dell’arte cittadina.
Cinque sono gli spettacoli che dalle ore 21.00 animeranno la Kermesse dal 27 agosto al 7 settembre.
Il 27 agosto l’attrice-pianista emergente Guenda Goria vestirà i panni di Clara Schumann nello spettacolo di Giuseppe Manfridi intitolato “Una pianista perfetta”, con la regia di Maurizio Scaparro.
Il 29 agosto la clavicembalista spagnola Amaya Fernandez Pozuelo proporrà un programma di musiche da Scarlatti al flamenco.
Il 31 agosto una delle formazioni più prestigiose al mondo – i solisti del Teatro alla Scala di Milano – accompagnati al pianoforte da Emilio Aversano si esibiranno per la prima volta a Salerno con un programma di notevole pregio musicale.
Il 4 settembre la Udmurtia Symphony orchestra di 70 elementi diretta da Henry Cheng, eseguirà un programma di musiche di Tchaikovsky, Brahms, Rossini, Verdi, Bizet. Per l’occasione potrà inoltre ascoltarsi uno dei brani più struggenti della storia della musica dell’Ottocento: la romanza op. 85 di Max Bruch per viola e orchestra eseguita dal violista Marco Traverso.
Infine, il 7 settembre il festival chiuderà le attività con uno spettacolo di grande ed intenso spessore lirico, scritto ed interpretato da Lina Sastri: “Appunti di Viaggio”. L’attrice, accompagnata da un gruppo cameristico di cinque unità, ripercorrerà le più importanti tappe della sua lunga carriera di cantante e attrice.
Il festival è patrocinato del Comune di Salerno e dalla Regione Campania.

Informazioni: 3249271097
Prenotazioni: www.postoriservato.it

(foto di Girolamo De Simone)

Girolamo De Simone
gimofebbraio2012@gmail.com