Parte tra qualche giorno la seconda edizione di “Foglie d’Autunno”, rassegna curata dall’Associazione Rachmaninov, costola ideale dell’Irno Festival. Nella prestigiosa cornice del Duomo di Salerno (i concerti vengono tenuti nel meraviglioso atrio con colonnato oppure nella storica sala San Tommaso, all’interno del colonnato, sulla destra). La rassegna, firmata – per la direzione artistica – da Tiziano Citro, noto compositore e pianista del panorama contemporaneo nazionale, si articola in quattro appuntamenti. L’incipit è affidato a Francesca De Filippis, conosciuta chitarrista palermitana, che l’otto novembre – con inizio alle ore 20,30 – performerà musiche di Claude Debussy, Manuel De Falla, Erik Satie, Enrique Granados e altri autori. Con il secondo concerto (15 novembre, ore 20,30 – Duomo di Salerno), l’asse si sposta sul versante contemporaneo, non solo d’estrazione colta: il duo Kubin, formato da Francesco Zago (chitarra elettrica) ed Elena Talarico (pianoforte), proporrà infatti musiche di Arvo Pärt, Giorgio Colombo Taccani, Alessio Manega, Bill Witley e di Francesco Zago, alcune della quali estratte da un recente disco edito dall’etichetta Da Vinci Classics. La particolarità di questo concerto è nella possibilità di conoscere opere che accostano la chitarra elettrica, strumento poco usato nella musica di derivazione colta, con tutte le sue possibilità di pedalistica inerenti alla distorsione e alla trasformazione di un suono amplificato, a uno strumento ‘tradizionale’ come il pianoforte acustico: la preview del cd, che si può facilmente rintracciare e ascoltare su You Tube promette emozioni forti e ‘divergenti’ dai percorsi tradizionali. Per l’occasione il Kubin proporrà anche un brano dell’autore di questa nota.
Il giorno dopo, il 16 novembre, dopo un successo di pubblico e di critica registrato recentemente al San Carlo, nel corso della stagione concertistica ufficiale del Teatro, si potrà riascoltare in Italia il concertista Lorenzo Pone. Il suo mondo musicale esibisce un tocco raffinato, spesso trascurato da altri pianisti “di giro”. A questa caratteristica, che pare evidente a chiunque si ponga in una posizione non conservativa e non bigotta, si aggiunge una sottile trama concettuale che lega i brani eseguiti. La collocazione storica di auree perle tratte dai repertori si coglie senza nuocere a una originalità che, nella narrazione prescelta, individua l’unicità di Lorenzo Pone. Nel programma proposto a Salerno figurano musiche di Haydn, Mozart, Chopin, Beethoven e Debussy.
Chiude la rassegna un Concerto del noto ensemble vocale Comtessa de Dia, diretto da Ferdinando De Martino (22 novembre, sempre al Duomo, con inizio alle 20,30). L’ensemble è noto per la raffinatezza nella scelta dei repertori, spesso d’origine antichissima, riletti e riproposti con la sensibilità di chi ama la ricerca delle fonti. GIROLAMO DE SIMONE


La rassegna “Foglie d’autunno” è patrocinata dalla Regione Campania.
Per informazioni e prenotazioni si può telefonare al 3479271097.

Kubin Duo: Francesco Zago ed Elena Talarico
Girolamo De Simone
gimofebbraio2012@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *